Alterazioni strutturali del Piede

 

In quanto organo costantemente sollecitato, il piede può essere la sede di patologie reumatiche, vascolari e neurologiche, e di patologie dovute allo squilibrio statico-dinamico. Il dolore di originearticolare, a livello del piede, può essere causato da molte patologie, le più frequenti sono le alterazione strutturali (piede cavo o piatto) e le artropatie croniche come l'artrosi. Le alterazioni della conformazione del piede di natura congenita od acquisita favoriscono l'insorgenza di fenomeni dolorosi e possono complicarsi con un'artrosi secondaria. Piede cavo e piatto sono espressione opposta di una modificazione della volta longitudinale: o una esasperazione (piede cavo) o un cedimento della volta (piede piatto). L'aspetto più evidente di queste patologie è l'arco plantare, ma normalmente tutto il piede viene coinvolto in queste alterazioni strutturali. Queste problematiche si caratterizzano, oltre che per il dolore, anche per una difficoltà della deambulazione. Nel piede piatto il dolore inizialmente è localizzato a livello dell'arco plantare mediale. Con la progressione della patologia lo scompenso meccanico implica tutto il piede, quindi i fenomeni degenerativi con relativo dolore possono derivare dalla formazione di altri stati patologici (alluce valgo, dita a martello, tallodinie, metatarsalgie, sindrome del seno del tarso). A volte anche le scarpe possono dare utili informazioni, infatti un piede dismorfìco può deformare anche la scarpa più robusta, così come scarpe senza un adeguato supporto strutturale possono accentuare dei carichi sollecitando l'insorgenza di dolore. Il piede cavo, meno frequente del piatto, è dovuto ad una accentuata volta longitudinale. La patologia si manifesta in genere a carico dei punti di maggiore appoggio, portando all'insorgenza frequente di talloniti e metatarsalgie. Ogni qual volta si dovesse verificare un dolore al piede che si protrae nel tempo e che limita la deambulazione e la qualità della vita, è sempre opportuno un medico possibilmente specialista in ortopedia o podologo.